Single ground

Nouvel Jean

Jean Nouvel nasce a Fumel (nella Francia del sud) nel 1945. Si diploma alla scuola nazionale superiore di Belle Arti di Parigi nel 1972 e poco dopo apre il suo studio. Nel 1981 si aggiudica il concorso dell’Institut du Monde Arabe di Parigi, e da allora ha ricevuto numerosi premi e riconoscimenti, che gli hanno permesso di diventare un architetto di fama mondiale.

L’attività di designer risponde alla volontà di sviluppare un “design di architettura”, per progettare oggetti che si adattino allo spirito dell’epoca. Protagoniste dei suoi arredi sono le luci e le superfici, oltre che una forte tendenza scultorea.

Ampia è la sua produzione di oggetti per interni: tra le collaborazioni più importanti ritroviamo sicuramente Poltrona Frau, Molteni&C, MDF Italia, Artemide.

Cit. “L’elementarità che perseguo non ha niente a che fare con il puro minimalismo. Anche quando tende a minimizzare la materia, il design non è meno creativo”

GRADUATE – MOLTENI &C

La libreria Graduate, disegnata da Jean Nouvel per Molteni&C, è una sofisticata libreria, completamente sospesa, che può essere ancorata sia a parete che a soffitto. È composta da un’unica mensola di forte spessore posta all’estremità superiore, dalla quale si dipartono una serie di tiranti in acciaio che sostengono i ripiani in legno e alluminio che sembrano quasi fluttuare nell’aria conferendo a questo prodotto un’estrema leggerezza.La bellezza di questo disegno, ha fatto sì che Jean Nouvel, ricevesse diversi premi e riconoscimenti, come il Red Dot Award del 2005 e l’ADI Index nel 2004.

LESS LESS – MOLTENI &C

Altro best seller disegnato da Jean Nouvel sempre per Molteni&C è il sistema di tavoli e tavolini Less Less. Anche questi sono caratterizzati da un’estrema pulizia formale, essenzialità delle forme, ed estetica geometrica. Il tavolo è in alluminio e la scelta di questo materiale ha fatto sì che il designer potesse lavorare su spessori esigui senza però andare a minare la resistenza e la robustezza del tavolo, il quale è il risultato di un sapiente gioco di spigoli e pieghe. Il profilo esterno del piano orizzontale è estremamente sottile e la rigidità è ottenuta piegando la lamiera di alluminio secondo diversi piani inclinati.

EQUILIBRIST – ARTEMIDE

Questa lampada è stata pensata come se fossero due lampade in perfetto equilibrio che andavano a riprendere la logica della bilancia. L’equilibrista è un vero e proprio oggetto illusorio: due lampade dissimili, in rotazione, in rivoluzione che ruotano attorno ad un asse verticale. Una sorta di semaforo high-tech nel quale i segnali emettono luce dissimmetrica.

Trova i prodotti nel catalogo