Single ground

Nigro Philippe

«Parto sempre dallo schizzo per arrivare al modello»

Philippe Nigro è un designer francese nato a Nizza e che si è laureato alla scuola di arti applicate e product design di Parigi. Inizia a praticare la professione di designer nel 1999, collaborando con personalità del calibro di Michele de Lucchi e, ad oggi, le sue attività sono concentrate principalmente tra Italia e Francia.
Nel suo curriculum si possono annoverare collaborazioni con aziende del settore del Design come Ligne Roset, De Castelli, Serralunga, Glas Itaia, Venini, Foscarini, Zanotta, De Padova ed Hermes.
Il suo carattere stilistico è il risultato del binomio tra ricerca sperimentale ed analisi pragmatica delle esigenze dei propri clienti. La sua grande capacità innovativa ed espressiva, gli hanno valso il premio di Designer dell’anno al Salone Maison & Object nel 2014. Un riconoscimento che gli ha fruttato anche diversi lavori come la realizzazione della scenografia della 7° edizione del Museo del Design alla Triennale di Milano, e la realizzazione della scenografia dell’azienda Lexus durante il salone del mobile del 2015.

Confluences – Ligne Roset

Confluences è un sistema di sedute modulari disegnate da Philippe Nigro per Ligne Roset. Essa si compone di una serie di elementi che si incastrano tra di loro come se fossero pezzi di un puzzle in un sistema Yin-yang per andare a creare configurazioni inedite e dinamiche.  Altra caratteristica giocosa di questo incredibile imbottito è la grande varietà dei colori disponibili che lo rendono adatto a qualsiasi tipologia di ambiente.

Una collezione assolutamente innovativa e pioneristica. Amata dagli appassionati di design radicale, questo divano è completamente diverso da tutti gli altri poiché tanto da creare una nuova tendenza. Di lui si innamorano tutti coloro che amano la libertà di postura, la spiccata propensione alla convivialità, e l’incredibile offerta delle sue composizioni.

Louise – Zanotta

La poltroncina Louise disegnata da Philippe Nigro per Zanotta nel 2018 ha un design che potremmo definire antropomorfo. La sua estetica deriva dal disegno e dalla tipologia di assemblaggio dei componenti in legno che caratterizzano la sua struttura e che la rendono così leggera. In essa ritroviamo un contrasto armonico tra il minimalismo delle forme e degli elementi e la robustezza della seduta. Il suo alternarsi di elementi pieni e di elementi vuoti inoltre, crea un effetto ottico davvero intrigante. Gli elementi imbottiti invece ne garantiscono un comfort estremo.

Il designer si riferisce alla poltrona Louise utilizzando i seguenti termini “È necessario immaginare un pannello o un grande foglio in cui si possano tagliare tutte le parti utili per la costruzione della struttura portante della seduta. I pezzi così ricavati sono quindi assemblati dal basso verso l’alto, in un ordine molto preciso e la cui regola è che ogni elemento è supportato dal successivo, formando così una microarchitettura, una struttura a ponte che ospita gli elementi imbottiti della seduta.”

Nuage soffitto – Foscarini

La lampada Nuage è uno degli ultimi capolavori estetici del designer Philippe Nigro. Trattasi di una lampada da parete o soffitto, data da un’inedita contrapposizione di elementi (linee grafiche e luminose) che producono un effetto optical veramente suggestivo. Grazie all’intersezione di queste linee la percezione che si ha della lampada disegnata per Foscarini, varia a seconda del punto di vista, lasciandoci l’impressione di trovarci sempre di fronte ad oggetto differente. La lampada irradia l’ambiente con luce sia riflessa che diffusa, grazie al diffusore realizzato con la forma di un guscio in policarbonato traslucido opalino stampato ad iniezione. La collezione si compone di 5 gusci di forma differente che, a seconda di come vengono abbinati, creano configurazioni sempre diverse.

Trova i prodotti nel catalogo