Seleziona le categorie

Olimpiadi 2020

tokyo_06Tra le finaliste Istanbul e Madrid la spunta Tokyo che si aggiudica i giochi olimpici del 2020. L’avveniristico stadio dell’atletica sarà progettato da Zaha Hadid, avrà 80mila posti e sarà completato nel 2018.

tokyo_07

tokyo_04

tokyo_03

Si tratta di uno stadio da 80.000 posti, la cui apertura è prevista per il 2018, che sostituirà l’attuale Kasumigaoka National Stadium di Tokyo. La struttura ospiterà la Rugby World Cup 2019 e diverrà il principale impianto sportivo per i Giochi Olimpici  2020che seguiranno a quelli del Brasile. Lo stadio guarda anche al calcio, seguitissimo in Giappone, e rispetterà tutti i requisiti Fifa per l’abilitazione alle partite di Coppa del mondo.

“Il nostro desiderio è quello di vedere uno stadio progettato da qualcuno che condivida il legame con questa terra e che abbia la saggezza e la tecnologia per guardare allo spazio”, ha detto l’architetto giapponese Tadao Ando che, insieme a al Consiglio per lo Sport di Tokyo, è responsabile dell’assegnazione del progetto.

La Hadid è fresca di un’altra avventura sportiva sempre sotto il profilo architettonico: quella delle Olimpiadi di Londra dove ha realizzato l’intero impianto delle discipline acquatiche. Un’opera particolarmente innovativa sotto il profilo del risparmio energetico, accentuato da un innovativo sistema di illuminazione naturale che consente di abbattere il consumo di elettricità.

tokyo_02

tokyo_01

Tags: , , , ,

Condividi

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *